MedFocus.it

Correlazioni in Medicina



Preeclampsia: effetti dell’integrazione con L-Arginina e Vitamine antiossidanti durante la gravidanza


In uno studio clinico randomizzato, controllato, in cieco, è stata verificata l'ipotesi che un deficit relativo di L-Arginina, il substrato per la sintesi del gas vasodilatatore Ossido Nitrico, possa essere associato allo sviluppo di pre-eclampsia in una popolazione a rischio elevato.

Hanno partecipato allo studio donne incinte con una storia di una precedente gravidanza complicata da preeclampsia o con casi di preeclampsia in un parente di primo grado, e ritenute a maggior rischio di recidiva della malattia, che sono state studiate dalla settimana 14-32 di gestazione fino al parto.

E’ stata fornita durante la gravidanza un’integrazione alimentare con barrette alimentari medicate contenenti L-Arginina più vitamine antiossidanti, vitamine antiossidanti da sole, o placebo, ed è stato valutato lo sviluppo di pre-eclampsia / eclampsia.

Un totale di 222 donne sono state assegnate al gruppo placebo, 228 hanno ricevuto L-Arginina più vitamine antiossidanti, e 222 hanno ricevuto solamente le vitamine antiossidanti.
Le donne sono state visitate 4-8 volte prima del parto mentre assumevano le barrette integrative.

L'incidenza di preeclampsia si è ridotta in modo significativo nelle donne randomizzate a L-Arginina più vitamine antiossidanti ( chi-quadro=19.41, P inferiore a 0.001 ) rispetto al placebo ( riduzione del rischio assoluto 0.17 ).

Le vitamine antiossidanti da sole hanno mostrato un beneficio osservato, ma questo effetto non è stato statisticamente significativo rispetto al placebo ( chi-quadro=3.76, P=0.052; riduzione del rischio assoluto: 0.07 ).

L-Arginina più vitamine antiossidanti rispetto alle vitamine antiossidanti da sole hanno provocato un effetto significativo ( P=0.004; riduzione del rischio assoluto: 0.09 ).

In conclusione, l’integrazione durante la gravidanza con un alimento medicato contenente L-Arginina e vitamine antiossidanti riduce l'incidenza di pre-eclampsia in una popolazione a rischio elevato.
Le vitamine antiossidanti da sole non hanno avuto un effetto protettivo per la prevenzione della preeclampsia.
L’integrazione con L-arginina più vitamine antiossidanti dovrebbe essere valutata in una popolazione a basso rischio per determinare la generalizzazione dell'effetto protettivo, ed è necessario determinare i contributi relativi di L-Arginina e vitamine antiossidanti sugli effetti osservati del trattamento combinato. ( Xagena2011 )

Vadillo-Ortega F et al, Br Med J 2011; 342: d2901


Gyne2011 Cardio2011 Farma2011

Altri articoli

Specialità ( Italian version )