Med Focus .it

Correlazioni in Medicina



Revisione retrospettiva del trattamento per sindrome di Stevens-Johnson / necrolisi epidermica tossica confrontando immunoglobuline per via endovenosa con Ciclosporina


La sindrome di Stevens-Johnson ( SJS ) e la necrolisi epidermica tossica ( TEN ) sono reazioni mucocutanee, tipicamente dovute a farmaci, associate con un alto tasso di mortalità del paziente.
Esistono controversie su quali trattamenti sistemici riducono la mortalità associata a SJS / TEN.

Uno studio ha cercato di determinare se l’uso di immunoglobuline per via endovenosa ( IVIg ) o l'uso di Ciclosporina per sindrome di Stevens-Johnson o necrolisi epidermica tossica fornisca migliori risultati per i pazienti.

È stata intrapresa una revisione retrospettiva di 71 pazienti ricoverati tra il 2001 e il 2011 per sindrome di Stevens-Johnson o necrolisi epidermica tossica in un Centro di cura, di cui 64 casi sono stati inclusi nella analisi.

Il punteggio di gravità della malattia previsto per la mortalità da necrolisi epidermica tossica è stato confrontato con la mortalità effettiva per i pazienti trattati con Ciclosporina o Immunoglobulina per via endovenosa.

La coorte ha dimostrato un beneficio sulla mortalità dall’uso di Ciclosporina nel trattamento di sindrome di Stevens-Johnson o necrolisi epidermica tossica con un tasso di mortalità standardizzato di 0.43, rispetto all'uso di Immunoglobulina per via endovenosa con un tasso di mortalità standardizzato di 1.43.

In conclusione, l'uso della Ciclosporina rispetto a Immunoglobulina per via endovenosa può offrire un beneficio maggiore nella mortalità nel trattamento di sindrome di Stevens-Johnson o necrolisi epidermica tossica. ( Xagena2014 )

Kirchhof MG et al, J Am Acad Dermatol 2014;71:941-947

Dermo2014 Farma2014

Altri articoli