MedFocus.it

Correlazioni in Medicina



Colchicina riduce il tasso di ristenosi in-stent nei pazienti diabetici dopo procedura PCI


I pazienti con diabete mellito trattati con Colchicina dopo intervento coronarico percutaneo ( PCI ) con stent di metallo nudo presentano una minore incidenza di iperplasia della neointima e una diminuzione della ristenosi in-stent.

Uno studio in doppio cieco, prospettico, controllato con placebo, ha preso in esame 196 pazienti con diabete mellito ( età media 63.3 anni, 128 pazienti erano di sesso maschile ), sottoposti a procedura PCI con stent non-medicato.

I pazienti sono stati assegnati in modo casuale a Colchicina 0.5 mg due volte al giorno oppure a placebo per 6 mesi.

I pazienti sono stati sottoposti ad angiografia e a ecografia intravascolare ( IVUS ) per monitorare la ristenosi e la formazione della neointima 6 mesi dopo l’intervento coronarico.

Il tasso di ristenosi all'interno dello stent, rilevata mediante angiografia, è stato del 16% nel gruppo Colchicina, rispetto al 33% nel gruppo controllo ( odds ratio, OR=0.38 ).

Il numero necessario da trattare ( NNT ) con Colchicina per evitare un caso di ristenosi angiografica in-stent è stato pari a 6.

Sono stati riportati risultati simili per la ristenosi in-stent definita mediante IVUS ( OR=0.42 ), e un NNT di 5.

Durante il follow-up angiografico, la perdita tardiva del lume nei pazienti trattati con Colchicina è stata pari a 1.6 mm2 ( 2.9 mm2 nel gruppo controllo ).

Gli eventi avversi più comuni nel gruppo Colchicina sono stati di tipo gastrointestinale; il 16% dei pazienti ha riportato diarrea o nausea contro il 7% del gruppo placebo.

Dallo studio è emerso che la Colchicina era associata a una minore iperplasia neointimale, e a una ridotta ristenosi in-stent quando somministrata a pazienti con diabete mellito dopo impianto di stent di metallo nudo.
Questa osservazione potrebbe rivelarsi utile nei pazienti sottoposti ad intervento coronarico percutaneo nei quali l'impianto di uno stent a rilascio di farmaco è controindicato o non-desiderabile. ( Xagena2013 )

Fonte: Journal of American College of Cardiology, 2013

Cardio2013 Farma2013

Altri articoli

Il graduale aumento del dosaggio di Febuxostat è comparabile con la profilassi con Colchicina per la prevenzione delle riacutizzazioni di gotta durante la terapia di abbassamento dell’urato

Si è determinato se Febuxostat ( Adenuric ) con aumento graduale della dose sia utile quanto la profilassi con Colchicina nel ridurre le riacutizzazioni della gotta durante l'introduzione iniziale della terapia di riduzione dell'urato nei pazienti con gotta rispetto... ... leggi

Uso della Colchicina in gravidanza

La Colchicina è un agente antinfiammatorio utilizzato nel trattamento di diverse condizioni reumatologiche. L'uso della Colchicina in gravidanza è controverso. Sono stati... ... leggi

Colchicina per la pericardite acuta

La Colchicina è efficace per il trattamento della pericardite ricorrente.Tuttavia, mancano dati conclusivi sull’uso della Colchicina durante un primo attacco... ... leggi