Med Focus .it

Correlazioni in Medicina



Afasia progressiva primaria


La afasia progressiva primaria è ritenuta comprendere tre sottotipi clinici: semantica, agrammatica / non-fluente, e logopenica.
Recenti raccomandazioni di consenso hanno indicato un quadro diagnostico basato principalmente sui risultati clinici e neuropsicologici per classificare queste varianti.

Uno studio ha valutato la misura in cui i pazienti con afasia primaria progressiva sarebbero conformi al sistema tripartito proposto; ha esaminato, inoltre, se il modello di clustering di elementi del profilo linguistico possa suggerire sindromi cliniche.

Un totale di 46 pazienti con afasia progressiva primaria sono stati reclutati prospetticamente nel Cambridge Longitudinal Study of PPA.

Mettendo a confronto le prestazioni dei pazienti con quelle di 30 volontari sani, abbinati per età e istruzione, sono stati calcolati i punteggi z.

Dei pazienti, il 28.3%, 26.1% e 4.3% corrispondevano, rispettivamente, alle varianti semantica, agrammatica / non-fluente e logopenica, e il 41.3% non ha soddisfatto le raccomandazioni diagnostiche per una delle tre varianti proposte.

Non è stata osservata alcuna differenza significativa tra i gruppi per età, istruzione, o durata della malattia.

Inoltre, l'esito della analisi fattoriale è stato in linea con le sindromi semantica e agrammatica / non-fluente, ma non a sostegno della variante logopenica.

In conclusione, nel loro insieme, i risultati di questo studio prospettico, basato sui dati, hanno indicato che, anche se una parte sostanziale di pazienti con afasia primaria progressiva non ha né la variante semantica né la variante non-fluente, non sono necessariamente conformi a una variante logopenica. ( Xagena2012 )

Sajjadi SA et al, Neurology 2012; 78: 1670-1677

Neuro2012


Altri articoli